La Fonotonetica Naturale

Introduzione

La fonetica articolatoria è una branca della fonetica che studia i meccanismi della produzione fonica, dalla creazione del flusso d'aria alla modulazione del suono generato.

La produzione fonica si distingue in tre fasi:

Gli organi articolatori che prendono parte alla produzione fonica si dividono in organi fissi (denti, alveoli, palato duro, palato molle) e organi mobili (labbra, lingua, palato molle). Riguardo al tratto orale, si usa dividere il palato in alveoli, palato duro, palato molle (velo) e uvula, e la lingua in corona (apice, lamina), dorso e radice.

I foni si dividono tradizionalmente in vocali e consonanti, ma in fonetica si usano i termini vocoidi e contoidi, che sono più precisi, in quanto alcuni contoidi possono avere funzione vocalica. Continuiamo a parlare di vocali e consonanti quando facciamo riferimento alla loro funzione all'interno di una lingua o ai simboli grafici.

I vocoidi

La divisione tra vocoidi e contoidi non è sempre così netta. I criteri per la determinazione di un vocoide sono l'assenza di occlusione o frizione nel tratto orale da parte degli organi fonatori, e una certa durata del suono da renderlo chiaramente percepibile e accentabile. I vocoidi sono quindi foni per i quali l'aria esce liberamente dalle labbra senza avere subito ostacoli evidenti dopo la fase di generazione.

La qualità vocoidale viene descritta in base alla posizione della lingua (alti, medi, bassi; anteriori, centrali, posteriori), con l'ausilio della mandibola, e alla forma delle labbra (distesi, arrotondati). Molte lingue usano altri fattori prosodici (durata, altezza, intensità, melodia) per distinguere una parola da un'altra.

I vocoidi articolabili nel tratto orale umano sono rappresentati nel quadrilatero vocalico, o vocogramma, riportato qui in due tabelle, una per i vocoidi realizzati con le labbra non-arrotondate e una per quelli realizzati con le labbra arrotondate. allora

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9
A i ɨ ɯ ш ү y ʉ μ u
B ɪ ι ч ʏ ᵿ ɷ ʊ
C e ɘ ə ɤ ø ɵ o
D ɞ σ
E ɛ 𐐺 ɐ œ ʚ ɔ
F æ a ɑ Œ ɶ ϭ @ ɒ
Figura 1. Tabella dei vocoidi.

Sotto ogni grafo del vocogramma è possibile inserire un apposito segno diacritico per indicare ancor più precisamente l'articolazione nel tratto orale.

L'intonazione

protono tono
a-b: antetonica
c, f, i: protonica
d-e, g-h, j: intertonica
A: pretonica
B: tonica
C-D: post-tonica
Figura 2. Intonazione.